immagine articolo

In Evidenza

Corruzione e frode: 13 arresti tra Latina, Formia e Fondi. C’è anche in dipendente della Procura

di LatinaQuotidiano.it

28 ottobre 2020

Maxi operazione dei carabinieri questa mattina all’alba a Latina, Frosinone, Formia, Fondi e Nettuno.

I militari di Latina stanno eseguendo una ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gudice per le indagini preliminari del tribunale di Latina su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di 13 persone.

Di queste 6 sono in carcere e 7 agli arresti domiciliari e sono ritenute responsabili, a diverso titolo, dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa aggravata, falsità materiale commessa dal pubblico uffijciale, falsa attestazione della presenza in servizio del pubblico impiegato, autoriciclaggio, contraffazione di pubblici sigilli, sostituzione di persone, esercizio abusivo dell’attività finanziaria, rivelazione ed utilizzazione di segreti di ufficio, abuso d’ufficio, favoreggiamento e corruzione per l’esercizio della funzione.

Le manette sono scattate a seguito dei risultati delle indagini del nucleo investigativo del comando provinciale carabinieri di Latina che ha documentato l’operatività di un sodalizio criminale composto da sei persone tra i quali un dipendente della Procura della Repubblica di Latina e cinque operatori finanziari, dedito alla abusiva attività finanziaria e mediazione creditizia, nonché alla insolvenza fraudolenta e alla frode a società finanziarie.

I particolari dell’operazione verranno illustrati in mattinata.

 

logo icona latinaquotidiano

correlati

virgolette

Guarda
l'ultima puntata
di Radar

virgolette
logo icona latinaquotidiano

Opinione

logo icona latinaquotidiano

Correlati

logo latinaquotidiano

LatinaQuotidiano.it giornale di approfondimento economico politico associativo sulla provincia di Latina.

anso logouspi logo

LatinaQuotidiano.it è associato ANSO.

Editore: Net In Progress S.R.L

News più lette

© Copyright 2021 - LatinaQuotidiano. Tutti i diritti riservati. Testata registrata presso il Tribunale di Roma n.43/2016 del 9 marzo 2016